07
Ago 2018

85 chilometri a passo spedito dal Santuario di Ivrea sino a Chivasso. Quindi tutti in treno per arrivare alla Reggia della Venaria e mescolarsi finalmente agli altri 2000 ragazzi che la notte del 10 di agosto sfileranno e pregheranno davanti alla Sindone. Il programma dei 150 giovani delle diocesi di Ivrea e Biella prevede un cammino certamente non meno impegnativo di quello “classico” che dal Monginevro scenderà verso Torino. Da Tracciolino a Serra e poi lungo la via Francigena a Pont Saint-Martin, Ivrea, Piverone, Santhià, Chivasso. Ma al centro del percorso, martedì 7 agosto alle 21, presso la parrocchia di Piverone (in via Giovanni Flecchia, 17), i giovani saranno invitati a una pausa di riflessione, per prepararsi alla Venerazione straordinaria. Il prof. Gian Maria Zaccone, storico della devozione popolare, direttore del Centro Internazionale di Sindonologia oltre che responsabile della pastorale della Cultura della Diocesi di Ivrea, guiderà il gruppo nella meditazione soffermandosi sul significato della Sindone per la Chiesa e per l’uomo.

 

Piverone_Per 150 giovani preparazione alla Venerazione straordinaria della Sindone

 

 

Lascia un commento

XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>