Guide per un giorno, ma anche artisti, studiosi e divulgatori. 27 studenti del liceo artistico torinese Aldo Passoni, indirizzo Arti figurative, ha deciso di adottare la chiesa del SS. Sudario, il gioiello settecentesco fresco di restauro, che appartiene all’antica Confraternita del SS. Sudario e che, nella sua cripta, ospita da vent’anni il Museo della Sindone. Indossati i panni di guide esperte, domenica 5 maggio, dalle 14 alle 18, i giovani accoglieranno i visitatori e li accompagneranno in tour, ciascuno con compiti precisi di descrizione e approfondimento di diversi particolari del monumento. Altri compagni si dedicheranno invece ad attività artistiche, riproducendo scorci della Chiesa o realizzando opere originali ad essa ispirate.

La recentissima adozione rientra nell’iniziativa “La scuola adotta un monumento”, con cui il Comune di Torino, in accordo con gli enti preposti alla tutela dei beni stessi (le Soprintendenze e altri organismi periferici del Ministero per i Beni Culturali) nonché alla didattica (istituti universitari), intende sensibilizzare i giovani alla salvaguardia dei Beni Culturali, trasformandosi in cittadini attenti alla salute dell’ambiente. Tutto nella convinzione che una corretta azione di tutela possa venire esercitata quando si conoscano i problemi del patrimonio d’arte.

Istituto Passoni adotta la chiesa del SS Sudario_Il progetto

 

https://www.facebook.com/museodellasindone.it/

 

 

I liceali del Passoni, guide della chiesa del SS. Sudario, domenica 5 maggio

Lascia un commento

XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>