25
Ott 2019

E’ noto come il lenzuolo che secondo tradizione avvolse il corpo martoriato di Gesù deposto dalla Croce. L’origine, la storia e la stessa formazione dell’impronta della Sindone sono ancora un mistero per tutti coloro che vi si accostano: storici e scienziati, pellegrini, agnostici, uomini di fede. Un fatto che è bene sottolineare davanti agli operatori dell’informazione. Il corso di formazione, orgaanizzato dall’ Ordine dei Giornalisti di Torino,  “La Sindone al riparo dalla disinformazione: elementi per un corretto approccio giornalistico e scientifico” intende affrontare le problematiche tutt’ora aperte in materia e offrire un contributo di chiarezza per evitare il diffondersi di notizie spesso scorrette e fuorvianti. L’incontro è in programma venerdì 25 ottobre, dalle 14 alle 18, nella sala Ascom di via Massena 20, a Torino e assicura 4 crediti nell’ambito della formazione permanente.

Relatori: Gian Maria Zaccone, direttore del CISS, Centro Internazionale di Studi sulla Sindone, storico; Enrico Simonato, chimico, segretario del CISS; Nello Balossino, docente di Informatica, direttore del Museo della Sindone e vicedirettore del CISS; Paola Iacomussi, ricercatrice dell’Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica. Conduce Marco Bonatti, giornalista, responsabile della Comunicazione della Commissione diocesana sulla Sindone.

Perdersi nella Sindone _ Dibattito all’Ordine dei Giornalisti _ 25 ottobre 2019

Lascia un commento

XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>